Randazzo: abbattuto immobile abusivo costruito nella zona “D” del Parco dell’Etna

0
1024

Prosegue l’attività della Procura di Catania relativa alla demolizione di immobili abusivi edificati all’interno del Parco dell’Etna in violazione delle norme edilizie e ambientali. Questa mattina le ruspe sono entrate in azione nel comune di Randazzo, in contrada Buzzillo in zona “D” del Parco dell’Etna. È stato integralmente demolito un manufatto, realizzato nel 2007, in assenza della prescritta concessione edilizia, in mancanza di progetto esecutivo redatto da tecnico abilitato, in assenza di autorizzazioni del Genio Civile e dell’Ente Parco dell’Etna. A seguito di sentenza di condanna emessa nel 2010, oggi irrevocabile, la Procura ha ordinato la demolizione del fabbricato ed il ripristino dello stato dei luoghi quale sanzione amministrativa accessoria disposta dal Giudice. La Procura aveva autorizzato su richiesta del proprietario condannato l’autodemolizione dell’immobile e il contestuale ripristino dello stato dei luoghi. A seguito di successivo sopralluogo, è stato accertato che l’immobile non era stato demolito nei termini concessi motivo per il quale è stato disposto l’abbattimento coattivo incaricando una impresa confiscata alla criminalità organizzata attualmente in amministrazione giudiziaria e addebitando i costi della demolizione al proprietario stesso. I lavori di abbattimento, questa mattina, si sono svolti alla presenza delle forze del’ordine.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here