Paternó: casi di autolesionismo, due feriti non gravi

0
423
Nottata movimentata quella appena trascorsa a Paternò, dove due cittadini extracomunitari di nazionalità magrebina, sono stati costretti a far ricorso alle cure dei sanitari dell’ospedale “Santissimo Salvatore”, in quanto rimasti feriti in due distinte circostanze, su cui stanno lavorando i militari dell’ Arma della locale Compagnia per fare chiarezza su due episodi che avevano generato delle forti preoccupazioni tra i residenti di Via Vittorio Emanuele, soprattutto tra coloro che abitano nella zona ricadente Villa Moncada, visto che inizialmente si era diffusa la notizia che i due uomini avrebbero riportato delle ferite nel corso di una presunta rissa alla quale avrebbero partecipato. Da una prima ricostruzione dei fatti effettuata dai Carabinieri, il primo episodio in cui è rimasto ferito uno dei due stranieri si è verificato poco dopo le 23.30, in una stradina del centro cittadino. Un giovane di nazionalità marocchina, per cause in corso di accertamento, a quanto sembra avrebbe ricevuto la notizia della perdita di un familiare residente nella città d’origine, ossi in Marocco, si sarebbe procurato delle ferite al corpo procurandosi delle azioni di autolesionismo all’addome con un coltello. Soccorso dal 118 allertato dai residenti l’uomo è stato condotto all’ospedale cittadino per le cure del caso. Non avrebbe riportato ferite di un certa rilevanza. Circa tre quarti d’ora l’altro episodio. Ad intervenire anche in questo caso i medici del 118 con una ambulanza e i Carabinieri in Vittorio Emanuele, dinnanzi all’ex albergo Sicilia. Un altro cittadino extracomunitario, a quanto sembra ubriaco, sarebbe rimasto ferito al volto e al capo. Macchie di sangue sono rimaste a terra nei pressi dell’ingresso della ex struttura alberghiera. L’uomo portato al Pronto Soccorso non avrebbe riportato ferite gravi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here