Paternò: l’Opposizione chiede la riunione di un consiglio straordinario per parlare di sicurezza in città e chiede anche le dimissioni del presidente

0
154
Undici consiglieri comunali di opposizione di Paternò (Sciacca, Virgillito, Flammia, Ardizzone, Marzola, Paternò, Distefano, Gresta, Orfanò, Condorelli e Lo Presti) hanno protocollato, questa mattina, una richiesta di convocazione di consiglio comunale straordinario e urgente. La seduta è stata richiesta dopo aver preso atto che la “Mozione di indirizzo per la sicurezza del centro storico e interventi sulla viabilità” non è stata posta all’ordine del giorno dei lavori del consiglio. “È inaccettabile che una Mozione presentata da diversi giorni e con i fatti di cronaca che si sono succeduti, sia stata messa da parte a questo modo. Si legge in un comunicato. Buona parte dell’Assise comunale, sollecitata anche e sopratutto da diversi cittadini, ha chiesto un confronto immediato su temi che riguardano il grado di sicurezza e lo stato della viabilità non solo a Piazza Umberto ma in tutto il Centro storico. Ne va della vivibilità di tutti: della comunità paternese e delle attività commerciali che con coraggio hanno deciso di continuare ad investire nella nostra città. Da consiglieri comunali, si continua a leggere nel documento, sentiamo l’obbligo di dare un indirizzo politico chiaro e concreto per mettere ordine ad una situazione che si è fatta sempre più pericolosa. La responsabilità che abbiamo deciso di volere assumere nei confronti della città ci obbliga ad andare avanti andando ben oltre le prevaricazioni e le provocazioni subite sin dal primo giorno dell’elezione dell’attuale presidente del consiglio. L’unico suo atto di dignità sarebbero le dimissioni.
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here