Paternò: il TAR sospende l’ordinanza del Sindaco e riapre le scuole

0
1025
Pubblicità

Il TAR di Catania sospende l’ordinanza del sindaco di Paternò Nino Naso firmata lo scorso 9 novembre attraverso la quale il primo cittadino disponeva la chiusura delle scuole pubbliche e paritarie dell’infanzia, elementari e medie fino al prossimo 3 dicembre. Il provvedimento sindacale puntava a contrastare la pandemia da Covid in atto in città. Il ricorso è stato presentato da una dozzina di genitori i cui figli frequentano le scuole cittadine: i proponenti sono difesi dagli avvocati Rosaria Anna Borzì, Giuseppe Lo Presti e Maria Grazia Pannitteri. La Terza Sezione del Tribunale Amministrativo Regionale di Catania entrerà nel merito della questione il prossimo 16 dicembre. Secondo il TAR il fatto che alcuni contagi in atto a Paternò interessano parte della popolazione scolastica “non appare di per sé indicativa di una particolare deviazione – si legge nel decreto di sospensiva- da quanto accade in ambito regionale o nazionale, così come, alla data del provvedimento”. Per i magistrati del TAR etneo, l’ordinanza del sindaco di Paternò Nino Naso andrebbe a interferire con “l’organizzazione differenziata dei servizi scolastici disposta dal sopravvenuto Dpcm in data 3 novembre 2020, il quale colloca la Sicilia tra le aree a media criticità (cosiddetta ‘zona arancione’), anche tenuto conto che persino per le aree ad alta criticità (cosiddette ‘zone rosse’) è prevista la didattica in presenza nelle scuole elementari”. Per il TAR di Catania quindi non ci sarebbero particolari condizioni perchè il comune di Paternò “non debba allinearsi alle decisioni nazionali in materia di istruzione – continua il decreto di sospensione – anche tenuto conto che l’esecuzione del provvedimento impugnato può tradursi, almeno per una parte dell’utenza, in una sostanziale interruzione delle attività didattiche e dei servizi”. In pratica già da domani le scuole dovrebbero essere aperte e operative visto che il decreto ha sospeso con effetto immediato l’ordinanza sindacale nr. 96 del 9 novembre.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here