Paternò: “ci avevano dato rassicurazioni sui reparti di Psichiatria e Otorino, siamo rammaricati”. Così il comitato in difesa dell’ospedale

0
1244
“Il comitato “Difendiamo l’Ospedale di Paternò” accoglie con tristezza e amarezza la soppressione dei reparti di Otorino e Psichiatria. Nei giorni scorsi il Comitato aveva manifestato un certo ottimismo, subito dopo essere stato ricevuto dalla Commissione Sanità all’ARS, solo perchè durante l’audizione e al termine della stessa, aveva ricevuto rassicurazioni che le istanze portate a conoscenza  dal  comitato alla commissione (aumento dei posti della Chirurgia da 6 a 10, e la non soppressione dei reparti di Otorino e Psichiatria, come previsto nel piano regionale approvato dal governo regionale) erano  state accolte. Semplicemente il Comitato aveva portato a conoscenza della città quello che i componenti della Commissione Sanità avevano garantito e assicurato”. È quanto si legge in un comunicato stampa scritto dal comitato a seguito della mancata modifica al piano regionale sanitario relativamente al presidio ospedaliero “Santissimo Salvatore”. “Alla fine- prosegue il Comitato- a perdere è stata l’intera città e con essa le sue istituzioni locali. Infatti il Sindaco Nino Naso e il presidente del Consiglio Comunale Filippo Sambataro sono stati ricevuti anche loro dalla Commissione Sanità all’Ars; ma nonostante il loro intervento nulla è cambiato. Proprio nulla. Siamo molto rammaricati –  ha concluso il Comitato- ma restiamo vigili e combattivi.”
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here