Paternò: abiti stesi alle Salinelle, scene da Favelas

0
375

Turisti avvistati nella zona delle Salinelle a Paternò. Scherzi a parte, ancora una volta, l’area dei vulcanetti violentata dal punto di vista di immagine. Alcuni nomadi, accampati con delle roulotte, hanno pensato bene di stendere la propria biancheria ad asciugare al sole, appesa ad un filo, da una parte all’altra della strada. Scene che purtroppo a Paternò si ripetono spesso e che nel corso degli anni hanno interessato anche altre zone della città. Tutto avviene sotto gli occhi delle istituzioni che sembrano invece non accorgersene. Anche la vicina struttura sportiva, quella che doveva essere un velodromo, che è ormai diventata un rudere, è meta di incursioni di incivili e di gente poco raccomandabile. Abiti stesi ad asciugare sono presenti anche nella inferriata che circonda la struttura. Insomma dopo l’inaugurazione della piscina all’aperto, c’è anche il B&B all’aperto dove poter passare qualche ora tra rifiuti e strutture fatiscenti. Ancora una volta l’immagine di Paternò viene deturpata dal comportamento di alcuni e dal non controllo adeguato del territorio da parte dell’Amministrazione Comunale.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here