Nicolosi: impiegava lavoratori in nero, attività sospesa e sanzioni elevate per un locale

0
606
A Nicolosi i i Carabinieri della locale Stazione, insieme ai colleghi dell’Ispettorato del lavoro di Catania, hanno adottato, ai danni di un locale, un provvedimento di sospensione dell’attività di ristorazione, contestando sanzioni amministrative per un importo di euro 45.600 di cui: 43.200 euro per lavoro nero; 2.000 euro come sanzione aggiuntiva e sospensione attività imprenditoriale; 400 euro per l’assenza della redazione del protocollo aziendale per la regolamentazione “anticovid”. Recuperati 6.400 euro di contributivi e premi assicurativi-assistenziali. Il provvedimento di sospensione dell’attività di ristorazione è stato adottato poiché l’esercente impiegava 12 lavoratori in nero, di cui un cittadino extracomunitario in regola con documenti di soggiorno, su 14 lavoratori presenti all’interno dell’esercizio pubblico. 
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here