Catania: controlli anti-contagio dei Carabinieri. In campo anche la Compagnia di Paternò

Continua l’attività dei Carabinieri del Comando Provinciale di Catania, atta a far rispettare le norme anti-contagio. Durante lo scorso fine settimana un apposito servizio di controllo è stato effettuato a Catania e in alcuni centri della provincia tra cui anche Misterbianco, Paternò e Belpasso. L’attività, inizialmente protesa principalmente a sensibilizzare in ottica preventiva la cittadinanza, si è successivamente articolata in una necessaria azione repressiva, anche alla luce del progressivo aggravamento dell’emergenza sanitaria. I militari hanno dunque sottoposto a controllo complessivamente 8 esercizi commerciali, 66 veicoli ed hanno identificato 110 persone elevando 15 sanzioni amministrative per il mancato rispetto della normativa relativa al COVID-19, per un ammontare complessivo di circa 6.000 euro. I militari della Compagnia di Paternò hanno elevato la sanzione ammnistrativa per essersi recato in comune diverso da quello di domicilio senza giustificato motivo nei confronti di un giovane catanese, il quale è stato trovato in possesso di sostanza stupefacente di tipo crack e marijuana (conseguentemente segnalato come assuntore).

0
1020
Continua l’attività dei Carabinieri del Comando Provinciale di Catania, atta a far rispettare le norme anti-contagio. Durante lo scorso fine settimana un apposito servizio di controllo è stato effettuato a Catania e in alcuni centri della provincia tra cui anche Misterbianco, Paternò e Belpasso. L’attività, inizialmente protesa principalmente a sensibilizzare in ottica preventiva la cittadinanza, si è successivamente articolata in una necessaria azione repressiva, anche alla luce del progressivo aggravamento dell’emergenza sanitaria. I militari hanno dunque sottoposto a controllo complessivamente 8 esercizi commerciali, 66 veicoli ed hanno identificato 110 persone elevando 15 sanzioni amministrative per il mancato rispetto della normativa relativa al COVID-19, per un ammontare complessivo di circa 6.000 euro. I militari della Compagnia di Paternò hanno elevato la sanzione ammnistrativa per essersi recato in comune diverso da quello di domicilio senza giustificato motivo nei confronti di un giovane catanese, il quale è stato trovato in possesso di sostanza stupefacente di tipo crack e marijuana (conseguentemente segnalato come assuntore).
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here