Biancavilla: raid all’ospedale, tentato furto o atto vandalico?

0
224
Vetri lesionati, porte spaccate, l’apparecchiatura dove il personale sanitario timbra il cartellino divelta e scaraventata a terra. Sono questi alcuni degli scenari che questa notte sono rimasti visibili a seguito di un’incursione messa in atto da malviventi all’interno della struttura ospedaliera, padiglione B, di Biancavilla. Ignoti si sono introdotti nei locali, che sono privi di ogni tipo di allarme o di sorveglianza, nel tentativo, probabilmente di arraffare qualcosa da trovare all’interno delle varie stanze. La porta dell’Ufficio Relazioni con il Pubblico è stata presa a calci e sfondata creando anche un bel po’ di rumore. Questo avrebbe fatto allertare un addetto al servizio antincendio dell’ospedale che proprio nella struttura trova alloggio. Una volta aperta la porta per rendersi conto di quello che stava accadendo i malviventi impauriti sono fuggiti via. L’addetto antincendio ha così sventato il tentato furto non allertando però ne la vigilanza ne i Carabinieri. I delinquenti quindi hanno avuto tutto il tempo di allontanarsi indisturbatamente. Una volta relazionata la direzione sanitaria è poi stato il Direttore Patanè ad allertare i Carabinieri della Stazione biancavillese per denunciare l’accaduto. Le indagini sono in corso ma come detto, visto che la struttura sanitaria è priva di un impianto di videosorveglianza, sarà tutto più difficile. Alla fine nulla sarebbe stato portato via ma di certo restano i danni arrecati.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here