Biancavilla: “no all’aumento del compenso al Collegio dei Revisori dei Conti anzi riduciamolo”, presa di posizione dei consiglieri comunali Mignemi e Chisari

0
1999
Pubblicità

Il Comune di Biancavilla potrebbe aumentare il compenso al Collegio dei Revisori dei Conti. L’ultima parola spetta al Consiglio Comunale che tratterà la proposta domani, martedì 22 gennaio. Non ci stanno i gruppi consiliari di Opposizione “Biancavilla 2.0” e “SiAmo Biancavilla” che chiedono a tutto il Consiglio Comunale di bocciare la proposta. “Siamo decisamente contrari all’aumento dei compensi per il Collegio dei Revisori dei Conti – spiegano i capigruppo Vincenzo Mignemi e Vincenzo Chisari – non è accettabile che in un momento di difficoltà per i cittadini, al Comune si pensa ad aumentare i costi che, inevitabilmente, si ripercuotono sulla collettività”. I capigruppo Mignemi e Chisari non sono soltanto contrari all’aumento, ma sono  pronti a presentare in Consiglio una proposta per tagliare del 10% proprio i compensi per i Revisori dei Conti. “È giusto e opportuno ridurre i costi e adeguare i compensi per i Revisori dei Conti a quanto previsto dalla recente normativa che, da quest’anno, ha già prodotto una riduzione delle indennità per gli organi politici. Si tratta di una scelta politica e siamo convinti – sottolineano Mignemi e Chisari – che questa proposta di riduzione del 10% possa essere approvata all’unanimità dal Consiglio Comunale. Del resto, il Sindaco Bonanno e la sua coalizione durante la campagna elettorale hanno sempre parlato di tagli dei costi che fino ad oggi non ci sono stati. Siamo fiduciosi – concludono Mignemi e Chisari – che, almeno questa volta, si possa essere coerenti con i cittadini e confidiamo che la nostra proposta venga subito condivisa pure dai colleghi della Maggioranza”.

(COMUNICATO STAMPA)

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here