Biancavilla: la scuola “Antonio Bruno” cede in totale 13 aule alla Sturzo che si vanno a sommare con le 3 del secondo circolo

0
1486
Pubblicità

Torniamo a parlare della questione doppi turni a Biancavilla a seguito della chiusura della struttura che ospita la scuola media statale “Luigi Sturzo” dopo la scossa di terremoto dello scorso 6 ottobre. Sono 13 le aule messe a disposizione dalla scuola “Antonio Bruno” per la scuola “Luigi Sturzo”. Altre tre classi sono state ricavate nel secondo circolo “Giovanni Verga” di via dei mandorli. Il totale è di 16 a fronte di una esigenza complessiva della Sturzo di 27 classi. È questo quanto deliberato dal consiglio d’istituto della “Bruno” riunitosi lo scorso mercoledi e questo pomeriggio. Quindi allo stato attuale lo scenario sarebbe questo. Alunni e studenti dell’Istituto Comprensivo “Antonio Bruno” continuerebbero, grazie ad una organizzazione interna, a frequentare la scuola la mattina senza effettuare turni pomeridiani mentre gli studenti della “Sturzo” farebbero una turnazione interna con alcune classi al mattino e altre al pomeriggio. Adesso bisognerà attendere e capire se questo passaggio possa accontentare dirigente, genitori e studenti della “Sturzo”. Dalla Bruno, tengono a sottolineare, che si è data la massima disponibilità dividendo di fatto la scuola a metà e cedendo alla Sturzo tutte le classi che solitamente vengono utilizza dai ragazzi della media non scalfendo i piccoli della materna e delle elementari.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here