Biancavilla: la nuova chiesa “SS. Salvatore” tra le più accessibili per i disabili

0
2971
Pubblicità

Il progetto della chiesa “Santissimo Salvatore” di Biancavilla è tra i migliori interventi di accessibilità ai luoghi di culto a livello internazionale. È quanto emerge dal Convegno Internazionale di Arte Sacra che si è svolto a Bologna, settimana scorsa. Nel dettaglio, il progetto di Biancavilla è stato illustrato ad un pubblico di esperti di varie parti del mondo che hanno ricevuto il report “Devotio”, per la parte relativa agli interventi di “liturgia e disabilità negli spazi ecclesiali”, dove figurano alcune chiese recuperate o di nuova realizzazione, come quella di Biancavilla, in cui, grazie a tecniche di progettazione moderna, ogni spazio è liberamente fruibile e visitabile, senza alcun tipo di barriere architettoniche. Tra questi edifici, anche il progetto della nuova chiesa “Santissimo Salvatore”, elaborato negli ultimi anni dallo studio dell’ingegnere Maurizio Erbicella, finanziato in gran parte dalla CEI e dal Comune di Biancavilla. Attualmente, i lavori procedono in modo spedito. A rilanciare la notizia del prestigioso riconoscimento per Biancavilla è stato l’ex sindaco Giuseppe Glorioso, sulla sua pagina Facebook. “Questa sì che è un’opera pubblica – scrive Glorioso – questo sì che è un bene che andrà a migliorare davvero e in modo concreto un intero quartiere ed è bello vedere come semplici progetti di qualche anno fa siano oggi realtà che rimarranno in modo tangibile”.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here