Biancavilla: la “casa estiva” delle suore abbandonata e presa di mira dai vandali

0
1679
Degrado assoluto. Dentro e fuori lo stabile. Ecco come si presenta la struttura di proprietà delle suore Figlie di Maria Ausiliatrice di Biancavilla, che si trova in contrada Argentieri, zona vigne. Suppellettili e infissi distrutti, recinzione divelta e il campetto di calcio utilizzato come ricovero per animali. Insomma una struttura completamente vandalizzata nel corso degli ultimi anni. Eppure nel luglio del 2016 la struttura, solitamente utilizzata dalla famiglia salesiana nel periodo estivo, era stata riaperta dopo lavori di ristrutturazione operati dai cooperatori salesiani stessi impegnati nel ripristino dell’opera per volontà del Presidente dell’Opera Pia, Antonino Scandurra. Struttura che proprio nel 2016 è stata fruita e utilizzata per le varie iniziative.
Poi nuovamente abbandonata a se stessa. Cosa è successo? Da sempre è stata utilizzata, per i GREST estivi, campeggi, ritiri spirituali e altre iniziative messe in atto dall’Istituto Salesiano biancavillese. Purtroppo, negli anni, in più casi, si sono verificati atti vandalici e furti nei periodi invernali, tanto da portare alla chiusura definitiva della casa. Come detto nel 2016 il tentativo di far rivivere l’immobile ma adesso, purtroppo, è tornato nel degrado alla mercé di vandali senza scrupoli. Emblematico e paradossale appare l’avviso affisso dai responsabili della casa, dedicata a “Santa Maria Domenica Mazzarello”, su una delle porte dove si legge tra l’altro: “Mantenere pulita e ordinata la casa; lasciare i letti e qualunque altro mobile al proprio posto; servirsi degli appositi contenitori dei rifiuti e rispettare il verde. L’ordine, la pace e la quiete sono espressione dell’armonia del creato che ci riporta al creatore”.
Appelli questi che, come si vede, non sono stati completamente rispettati dai vandali di turno ed il risultato è proprio questo. Ci si augura che chi di competenza possa intervenire immediatamente e riprendere in mano la situazione prima che i danni alla struttura possano diventare ancora più seri e ingenti. Inoltre c’è da dire che la zona circostante non gode di ottima immagine. Discariche di rifiuti sono presenti proprio difronte la struttura da anni. Eternit, plastica, scarti edili e quant’altro vengono sistematicamente scaricati dagli zozzoni di turno.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here