Biancavilla: i lavori per la costruzione della nuova chiesa stoppati per verificare l’eventuale presenza di amianto

0
1458
Fibre di fluoroedenite nell’aria e lavori sospesi, dal 6 agosto, a Biancavilla per la costruzione della nuova chiesa “Santissimo Salvatore” di via Giacomo Matteotti e Viale Europa. A seguito di precise verifiche richieste dall’ARPA, la ditta ha dovuto chiudere momentaneamente il cantiere per poter fornire le dovute documentazioni sia all’ARPA che al Ministero dell’Ambiente. Verifiche tra l’altro che erano già state effettuate prima dell’avvio ufficiale dei lavori. La lettera dell’ARPA è giunta al Comune e alla ditta incaricata dei lavori a seguito di controlli a campione messi in atto (come di routine) da parte dell’ARPA stessa sulla qualità dell’aria. E proprio sei pressi del cantiere sarebbero state trovate delle fibre di amianto ma non superiori alla norma. Niente di allarmismo. Un rilevamento assolutamente nella norma, lo ripetiamo. Ricordiamo anche che Biancavilla è comune “sorvegliato speciale”, dichiarato “SIN” Sito di Interesse Nazionale proprio per la presenza della fluoroedenite in città e dunque è assolutamente giusto che l’attenzione resti sempre alta. Le particelle rilevate potrebbero essere state trasportate dal vento e dunque non provenienti dal movimento terra prodotto dagli operai impegnati nel cantiere. Solo a scopo assolutamente precauzionale l’ARPA ha richiesto ulteriori verifiche. Verifiche che sarebbero già state fatte nel sottosuolo senza aver riscontrato alcun tipo di “emergenza amianto” quindi a brevissimo i lavori dovrebbero riprendere.

 

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here