Biancavilla: emergenza Covid-19, botta è risposta tra Distefano e Pulvirenti sull’aiuto alle famiglie

0
400
Botta e risposta tra uno dei dirigenti del Partito Democratico di Biancavilla, Alfio Distefano, e il Consigliere Comunale di Maggioranza eletto nella lista “Costruiamo il nostro futuro”, Salvo Pulvirenti, in merito alla gestione dell’emergenza legata alla pandemia del Coronavirus da parte dell’Amministrazione Comunale. Ad aprite le danze l’esponente del PD che attraverso un comunicato accusa l’Amministrazione di aver gestito male l’emergenza. “Sono stati erogati buoni spesa alle famiglie veramente bisognose?” Si chiede Distefano e poi prosegue. “Non lo sappiamo, ma registriamo proteste da parte di molti cittadini. A Biancavilla si è creata tensione tra famiglie che hanno ottenuto il buono spesa e tra chi non ha ottenuto il bonus, una tensione che poteva essere evitata, semplicemente creando dei metodi di selezione seri e trasparenti. Il Sindaco -si continua a leggere nella nota del PD- ha gestito l’emergenza in modo superficiale, causando scompiglio tra i cittadini, che pur chiedendo chiarimenti hanno ottenuto solo delle non risposte. Addirittura siamo venuti a conoscenza –dice Distefano- che i nostri amministratori scaricavano le colpe agli uffici comunali. Attendiamo e chiediamo due graduatorie: una per coloro che hanno ricevuto il buono, ed una per tutti quelli che lo hanno richiesto e che ne sono rimasti fuori. Inoltre, vorremmo capire se sono stati spesi tutti i 256.000 euro, erogati dallo Governo Nazionale e i 4.000 euro messi a disposizione dall’amministrazione, inoltre attendiamo ancora i fondi regionali. Tutti hanno bisogno di conoscere il vero motivo come mai, nonostante dei requisiti validi, siano rimasti fuori. Mi dispiace ma non lasceremo da soli i cittadini, meritano delle serie risposte. Inoltre attendiamo ancora chiarimenti per le firme sui blocchetti dei buoni, oppure facciamo prima a scaricare la colpa su un errore di stampa” chiude sarcasticamente Alfio Distefano del PD. E in difesa dell’Amministrazione comunale e a contrattaccare Distefano, interviene il Consigliere Comunale Salvo Pulvirenti che tra l’altro è il responsabile dell’Unità Territoriale di Biancavilla della Croce Rossa e che si è occupato in prima persona nell’aiutare le famiglie in difficoltà. “Più di 600 famiglie hanno già ricevuto i Buoni spesa. Alfio Distefano non lo sa ma poteva chiederlo e informarsi: Gliel’avremmo detto –scrive Pulvirenti in una nota-. È stato espletato tutto secondo quelli che sono stati i criteri che ci sono stati dati dal Governo: tutto regolare e trasparente. Precedenza è stata data a coloro che erano a reddito zero e a coloro che non avevano altri sussidi (come ad esempio i 600 euro). Alfio Distefano parla di proteste, di tensioni, di colpe scaricate sugli uffici, addirittura di famiglie che sono rimaste fuori dall’elargizione dei buoni spesa nonostante avessero i requisiti. Si tratta di accuse gravi e infamanti ma, soprattutto, che non sono supportare da alcun riferimento specifico. Spara nel mucchio tanto per strumentalizzare e raccattare qualche consenso. Non c’è stata una sola persona che ne avesse diritto, che non abbia ricevuto il Bonus. Fin dal primo giorno dell’emergenza l’amministrazione comunale che sostengo con convinzione non si è risparmiata un solo istante mettendo in campo tutto ciò che era nelle nostre possibilità: per famiglie e commercianti arrivando a sospendere fin da subito qualsiasi tributo locale. Come si permette di parlare di superficialità? Soltanto con l’aiuto della Croce Rossa sono stati consegnati 403 Buoni spesa e 276 pacchi alimentari. Ed il lavoro non è ancora terminato: ogni giorno c’è un’emergenza alla quale dovere fronte. Altro che polemiche sterili!”.
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here