Biancavilla: è morto l’appuntato Salvatore Strano, storico Carabiniere

0
2296
Si è spento a Biancavilla Salvatore Strano storico appuntato dei Carabiniere conosciutissimo dal popolo tra gli anni ’60 e ’90. Aveva 85 anni. Entrato nell’Arma nel 1952 ha prestato servizio a Biancavilla dal 1965 al 1991. Insieme al collega Carbone, Strano è stato uno dei militari più popolari in città. Il Carabiniere che lo si vedeva sempre girare per le strade e nelle piazze a piedi, tra la gente. Altri contesti storici, altri periodi. Il 13 novembre del 1975 fu protagonista insieme all’amico e collega Carbone, delle fasi concitati di una memorabile tentata rapina a mano armata con tanto di ostaggi messa in atto da una banda di malviventi ai danni della Banca di Credito di via Vittorio Emanuele. Furono proprio i di due Carabinieri, Strano e Carbone, ad accorgersi dell’azione criminale in atto e ad intervenire. Alcuni dei componenti della banda erano già all’interno di credito mentre un altro soggetto era rimasto fuoco come “palo” e che alla vista dei due tutori della legge tentò la fuga in auto col rischio anche di investirne uno. I militari aprirono il fuoco contro l’auto forando le ruote della macchina bloccando così il fuggitivo e ammanettandolo. Durante le azioni concitate rimase ferito, per escoriazioni, cadendo a terra per evitare di essere investito, uno dei due carabinieri e rimasero ferite, in maniera non grave, anche due persone che si trovavano in strada colpite dal rimbalzo dei proiettili. Il resto della banda restò barricata nei locali con gli ostaggi per ore sino all’arresa finale, giunta dopo ben 8 ore. L’appuntato Strano partecipò attivamente alle manifestazioni principali del paese sin quando raggiunse l’età pensionabile. Ha poi avuto problemi seri di salute e nel corso degli anni si è aggravato. Oggi la triste giornata per la famiglia che sino all’ultimo gli è stata vicina.
Pubblicità

 

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here