Biancavilla: domani si inaugura la Rianimazione dell’ospedale “Maria SS. Addolorata”

0
532

Si inaugura domani, 9 novembre, alle ore 10.00, presso l’ospedale “Maria Santissima Addolorata”, la nuova Terapia intensiva. Saranno presenti, per l’occasione, l’Assessore Regionale alla Salute, Ruggero Razza, il Direttore Generale dell’ASP di Catania, Maurizio Lanza, il sindaco di Biancavilla, Antonio Bonanno. Interverranno i rappresentanti locali delle Istituzioni, i sindaci del comprensorio, il direttore sanitario e il direttore amministrativo dell’ASP di Catania, Antonino Rapisarda e Giuseppe Di Bella, i direttori dei dipartimenti aziendali, i primari e gli operatori dell’ospedale. La nuova struttura, diretta dal dottor Pietro Ciadamidaro, è dotata di 6 posti letto; di questi al momento ne saranno attivati 3, per raggiungere a breve la piena funzionalità e efficienza del reparto, a fronte delle nuove risorse professionali, medici e infermieri, la cui assunzione è già in programma. “Attiviamo con soddisfazione questo nuovo servizio – afferma Ciadamidaro – a conclusione di un percorso, indicato dall’Assessorato Regionale alla Salute, guidato da Ruggero Razza, e intrapreso dalle precedenti Direzioni strategiche, che oggi vede un importante punto d’arrivo grazie all’azione decisa e incisiva del nostro direttore generale, Lanza, e alla professionalità e competenza del direttore amministrativo e dal direttore sanitario. Ringrazio, inoltre, la Direzione medica del Presidio e gli Uffici aziendali per il loro prezioso contributo per il conseguimento dell’obiettivo comune. Per noi operatori non si tratta semplicemente del conseguimento di un obiettivo, ma dell’inizio di un’attività a servizio della comunità”. La Terapia intensiva di Biancavilla, dotata di una strumentazione moderna e tecnologicamente all’avanguardia, risponde a tutti i requisiti previsti per l’accreditamento istituzionale. Con la sua attivazione l’Ospedale sarà in grado di garantire prestazioni sanitarie più complesse, servizi ancora più sicuri e un’assistenza adeguata ai bisogni di salute espressi da un territorio più vasto di quello del Distretto.

 

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here