Biancavilla: case alle vigne prese d’assalto dai malviventi, la rabbia dei cittadini sale

0
818

Continuano gli assalti dei malviventi alle case di villeggiatura delle vigne a Biancavilla. Non si contano ormai i colpi messi a segno negli ultimi giorni. In uno degli ultimi episodi, avvenuto nelle scorse ore, i ladri hanno agito mettendo in atto un vero è proprio raid vandalico. Hanno spaccato porte e finestre, messo tutto a soqquadro e addirittura bucato pareti. A postare su Facebook le foto del danno arrecato dai balordi è il Presidente del Consiglio Comunale di Biancavilla, Marco Cantarella, proprietario della casa presa di mira. Cantarella scrive: “Questo pomeriggio, alle vigne di Biancavilla (zona Milia) salito per portare da mangiare ai miei cani, mi sono imbattuto in questo: portoni ed infissi divelti, vetrate rotte, muri abbattuti ecc ecc. Stesso trattamento è stato riservato alla casa affianco di mio zio Mario… per la seconda volta. Poco importa per ciò che hanno sottratto, ciò che mi fa rabbia è quello che potevano evitare di fare ma che hanno fatto, quasi a mó di sfregio: bottiglie di liquori e vino aperte e versate per tutta la casa, piscio nella doccia e a terra, libri strappati… Uno schifo. Ma lo scopo principale di questo post (oltre ad avvisare chi vi abita o possiede una casa in quella zona) è di richiedere un aiuto per ritrovare i miei amati cani, Tyson ed Argo, (un labrador nero e un pastore tedesco). Purtroppo li hanno allontanati e non sono ancora ritornati. So che è ancora più difficile in questi tempi cercarli, dove siamo tutti costretti a restare a casa, per questo mi appello a chi abita o pratica quella strada per necessità, vi prego di dedicare uno sguardo in più in giro o per strada! Fanno parte della famiglia da tanti anni e sono il nostro unico pensiero”. Insomma negli ultimi giorni a Biancavilla i malviventi si sono scatenati e agiscono indisturbati. Lo ricordiamo in pieno centro storico quattro esercizi commerciali sono stati svaligiati in 10 giorni. I Carabinieri sono pochi e non possono tenere sotto controllo tutto il territorio. La tensione in città sale e da più parti si chiedono più garanzie per la sicurezza. Sarebbe opportuno che l’Amministrazione Comunale intervenga facendo sentire la propria voce interpellando direttamente il Prefetto che tentare di mettere in campo soluzioni di contrasto alla micro criminalità diffusa che rischia di destabilizzare la serenità della comunità.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here