Biancavilla: blitz della Polizia all’isola ecologica, scattata una denuncia penale

0
1391

Ci sarebbero irregolarità nella gestione del cantiere dei netturbini di Biancavilla, all’interno dell’isola ecologica. Questa mattina, blitz della Polizia di Stato e dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Catania proprio nel centro di raccolta dei rifiuti di via della Montagna. Gli agenti del Commissariato di Adrano hanno svolto un’attenta ispezione volta a controllare gli aspetti gestionali e le condizioni di lavoro per gli operatori ecologici. Alla fine, alcune criticità sarebbero emerse, anche se, al momento, gli organi competenti non hanno fornito alcuna comunicazione ufficiale. In particolare, sarebbe stata contestata la mancata adozione e il rispetto delle norme per la tutela nei luoghi di lavoro; addirittura sarebbe scattata una denuncia penale a carico dell’amministratore della ditta che a Biancavilla gestisce il servizio di raccolta dei rifiuti. Secondo alcune indiscrezioni, l’azione di controllo delle forze dell’ordine nell’isola ecologica è scaturita in seguito ad un esposto di un lavoratore anonimo del cantiere, mediante la piattaforma “Youpol” della Polizia di Stato. Durante i controlli di stamattina, sono intervenuti gli agenti della Polizia Municipale, l’Assessore all’Ecologia, Vincenzo Amato, il referente della ditta Caruter, Alessandro Morabito e il capo dell’Ufficio Tecnico Comunale Placido Mancari. La relazione della polizia, adesso, sarà a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here