Biancavilla: “bisogna ripristinare la primaria funzione dell’ospedale e tornare ad essere erogatore di salute”. Lettera aperta del Consigliere Comunale Agatino Neri

0
126
“Desidero rivolgere un accorato appello all’Assessore della Salute, al Commissario per l’Emergenza Covid, ai vertici dell’ASP 3 CT e a quanti a vario titolo abbiano un ruolo strategico e decisionale in sanità e salute pubblica”. Inizia così la leggera intitolata “Appello alla salute” scritta dal Consigliere Comunale di Biancavilla, nonché operatore sanitario, Angatino Neri. “Sin dal mese di ottobre del 2020 il Presidio Ospedaliero Maria SS. Addolorata di Biancavilla ha contribuito con immediatezza alla recrudescenza di un’altra ondata pandemica, così operando in regime di emergenza con i suoi alti e bassi fino ad oggi. –si continua a leggere- A tal proposito è opportuno segnalare che in tutto questo periodo nel nosocomio si è registrata una contrazione significativa e limitante occupazione dei posti letto. Tra l’altro con utenza quasi esclusivamente extraterritoriale. A titolo esemplificativo ricordo ai Sigg. Responsabili che attualmente su un totale di 39 posti letto, di cui 8 di Rianimazione e 31 posti letto di degenza Covid, ne risultano occupati una bassa percentuale. Ancora una volta con grande sacrificio l’Ospedale ha subito e continua a subire una significativa rinuncia dei servizi che normalmente riusciva ad erogare. Non si muore solo di Covid, proprio per questo motivo –continua il consigliere comunale Agatino Neri- richiedo la possibilità di rimodulare, chiudere o ridurre i posti letto come già è stato fatto in molti presidi ospedalieri. Occorre ridare la concreta possibilità di far ripartire tutti gli altri servizi, ripristinando la primaria funzione dell’Ospedale di Biancavilla, ossia, quella di essere erogatore di salute territoriale e di prossimità, cosa che permetterebbe di riappropriarsi di ciò che è stato ampiamente sacrificato. Motivo per cui chiedo particolare attenzione affinché presso l’Ospedale Maria SS. Addolorata di Biancavilla si possa garantire l’ordinaria offerta sanitaria dei reparti di Chirurgia, Pediatria, Ortopedia e Rianimazione. Quanto espresso, sono esclusive e personali considerazioni sottratte alle pieghe di qualsiasi forma di strumentalizzazione. Esse sono rivolte con sincero spirito collaborativo nella speranza che forniscano un punto di vista sostenuto da una osservazione diretta, che contribuisca a rivedere scelte sicuramente valide in precedenza, ma che ormai vanno superate. Un punto di vista di un operatore sanitario sul campo, che si fa portavoce anche di coloro che impossibilitati a raggiungere altri presidi tralasciano una visita o un controllo. Condurre i cittadini del comprensorio a trascurare il proprio stato di salute è un rischio troppo grande, che nessuno si può permettere”. Conclude così Agatino Neri consigliere comunale di Biancavilla e operatore sanitario che opera proprio all’interno della struttura biancavillese.
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here