Biancavilla: ancora un furto con scasso, il quarto in 10 giorni

0
1430

Ancora un furto con scasso a Biancavilla. Questa volta è toccato alla Farmacia Paladino di via Vittorio Emanuele angolo con via Umberto. Ignoti hanno agito nella notte. Il modus operandi è sempre lo stesso: saracinesca divelta, introduzione nei locali, bottino arraffato e poi la fuga. Questo tutto registrato dagli impianti di videosorveglianza per l’ennesima volta. È il quarto colpo messo a segno dai malviventi in 10 giorni senza essere minimamente disturbati approfittando dal “coprifuoco” in atto a causa dell’emergenza Coronavirus. Il primo si è verificato la notte dell’11 marzo ai danni di un negozio di ferramenta di via Vittorio Emanuele (bottino 100 euro); il secondo la notte del 14, ai danni della Caffetteria “Le Carillon”, sempre di via Vittorio Emanuele (bottino 200 euro); il terzo la notte del 17 quando ad essere presa di mira è stata la Farmacia Distefano di via Francesco Crispi (bottino 100 euro) e il quarto episodio questa notte ai danni della Farmacia Paladino (bottino da quantificare). Tutti gli esercizi commerciali presi di mira sono poco distanti l’uno dall’altro e situati in pieno centro storico. La mano sembra essere dunque sempre la stessa. La rabbia tra i commercianti sale e le istituzioni si stanno mostrando incapaci nel garantire la sicurezza in città. C’è da dire che dopo i nostri servizi, dove avevamo invitato l’Amministrazione Comunale di Biancavilla a reagire, magari con il supporto delle associazioni di Protezione Civile locali garantendo un “passaggio” notturno continuo a fine di scoraggiare i malintenzionati, il Sindaco si stava organizzando in tal senso ma a quanto pare questa non sarebbe una strada percorribile secondo le forze dell’ordine. Questo sarebbe emerso durante un approccio tra il Sindaco, la Giunta, gli uffici Comunali, le Associazioni e i Carabinieri. Intanto i Carabinieri, sarebbero molto vicini all’individuazione ai responsabili (o al responsabile) di questi raid. Il cerchio si starebbe stringendo e presto potrebbe chiudersi. Intanto, al momento, resta il danno arrecato alle attività commerciali da questi balordi-sciacalli senza scrupoli. Ad essere assaltate nei giorni scorsi anche le case di villeggiature della zona delle vigne. Raid che si sarebbero verificati anche nelle ultime ore.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here