Biancavilla: 27enne adranita denunciata per procurato allarme, aveva creato un falso post di Video Star

0
5371
L’episodio è quello che vi abbiamo già raccontato giovedi scorso nel corso del nostro telegiornale ovvero quello di un falso post di Video Star creato ad arte per comunicare casi di contagio di Coronavirus, e precisamente 7 casi, tra Biancavilla e Adrano. Falso post che Video Star aveva smentito subito attraverso i sociale e il telegiornale. Uno scherzo fatto in famiglia, aveva dichiarato la giovane a Star News, che però è finito male. I militari infatti, agendo di ufficio, sono risaliti all’autrice denunciandola. Secondo i Carabinieri questa è l’ennesima dimostrazione di assoluta irresponsabilità da parte di persone che, nel frangente, riescono stranamente a gioire dell’allarme procurato con notizie false con un’unica finalità: lo scherno alle spalle altrui. Nel comunicato inviato dal Comando Provinciale di Catania i militari scrivono: “È opportuno stigmatizzare il deprecabile comportamento del singolo che, nel periodo più turbolento dalla fine della guerra in Italia, impieghi il proprio tempo per generare panico nella popolazione inficiando gli sforzi profusi sul campo da tutto il personale sanitario e dalle forze dell’ordine”. Come detto la stessa giovane attraverso il nostro telegiornale aveva chiesto scusa per lo scherzo fatto che doveva restare in famiglia ma che stranamente è poi sfuggito di mano con il falso post che ha fatto il giro dei telefonini ma questo non è bastato per gli investigatori che hanno proceduto alla denuncia per procurato allarme nei suoi confronti.

 

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here