Adrano: passa la mozione di sfiducia. Angelo D’Agate decade da sindaco. A decadere anche il consiglio comunale

0
809
Pubblicità

È passata con 18 voti in aula la mozione di sfiducia al Sindaco di Adrano Angelo D’Agate. Fine della legislatura dunque per il primo cittadino. A decadere anche il consiglio comunale stesso. Ad Adrano si andrà dunque alle elezioni anticipate. È stato un consiglio comunale lunghissimo, quello di oggi (domenica delle palme) iniziato alle 10:30 del mattino e conclusosi alle 16:56. Una seduta caratterizzata da sospensioni e lunghi dibattiti tra i consiglieri comunali che alla fine hanno votato la sfiducia al Sindaco ponendo fine alla legislatura D’Agate dopo oltre 2 anni e mezzo di Amministrazione Comunale. Nei giorni scorsi si erano dimessi in blocco tutti gli assessori. Un tentativo questo per lanciare un messaggio politico chiaro, quello di essere disposti ad avere un dialogo con tutte le forze politiche e ripartire con un nuovo slancio; ma così non è stato. Non si è rivelato positivo neanche l’ultimo tentativo del Sindaco D’Agate messo in campo in extremis proprio prima della votazione in aula. Il primo cittadino aveva chiesto una sospensione di un quarto d’ora per cercare di “ricucire” lo strappo col Consiglio Comunale. Lo ricordiamo la mozione di sfiducia è stata portata in Assise su proposta di 15 consiglieri comunali: Carmelo Pellegriti, Aldo Di Primo, Agatino Perni, Paolo Politi, Federico Floresta, Maria Grazia Ingrassia, Angela Branchina, Salvatore Coco, Carmelo Santangelo, Samuele Avellino, Giuseppe Rapisarda, Angela Chiara, Gloria Stancampiano, Irene Cinardi, Aurelio Verzì. La votazione finale è stata di 18 consiglieri comunali favorevoli, 5 contrari e un astenuto. La città adesso sarà guidata da un commissario sino alle prossime elezioni che vedranno l’elezione di un nuovo Sindaco e di un nuovo Consigliere Comunale.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here