Adrano: il Sindaco Angelo D’Agate assegna le deleghe. Il vice Sindaco è Giuseppe Currao

0
153

Fumata bianca, a Palazzo Bianchi, per le deleghe dei nuovi assessori della Giunta municipale. Dopo 21 giorni di conclave, dall’insediamento dei nuovi amministratori, il sindaco di Adrano Angelo D’Agate ha provveduto, quest’oggi, a conferire le deleghe alla sua squadra. Alla fine, nessun colpo di scena. Come ampiamente annunciato da Star News, l’avvocato Giuseppe Currao è il nuovo vicesindaco e succede a Vincenza Zuccarà. Currao, 60 anni il prossimo 27 novembre, è tra i principali fautori del progetto elettorale dell’Amministrazione e tra i collaboratori più fidati del primo cittadino. Non a caso, D’Agate ha voluto affidare proprio a lui l’ambita vicesindacatura. Currao continuerà ad occuparsi di Bilancio, Tributi, Patrimonio e Processi partecipativi. Le altre attribuzioni assessoriali hanno subito un leggero rimescolamento. L’assessore Elio Arcoria eredita gran parte delle deleghe del suo predecessore, l’architetto Nino Giuttari. L’ingegnere Arcoria si occuperà di Lavori pubblici, Urbanistica, Sviluppo economico, Verde pubblico, Sviluppo agricolo, Forestale, quest’ultime deleghe in sintonia con la sua attività professionale come dirigente dell’azienda forestale regionale. Al neo assessore Salvatore Bulla, invece, sono andate le deleghe all’Ambiente, Politiche giovanili, Manutenzione, Servizi informatici, Mobilità, Spazio pubblico. L’unica quota rosa in Giunta, la professoressa Annarita Marcellino, si dedicherà ai Beni culturali, all’Istruzione, Sport, Turismo e Spettacolo, come già fatto dall’insediamento dell’attuale amministrazione. All’assessore Vincenzo Lucifora sono state assegnate la Solidarietà sociale e la Protezione civile. Il Sindaco ha riservato per se’ altre importanti deleghe, come quelle al Personale e ai Vigili urbani, alle Aree interne, al Cimitero, al Contenzioso e Randagismo. In un primo momento, la lunga attesa nel conferimento delle deleghe era stata letta come il tentativo del primo cittadino di completare gli assetti politici della sua Giunta che – stando a diverse indiscrezioni – dovrebbero passare attraverso l’ampiamento della sua squadra, con altri due assessori, grazie alle aperture della recente riforma regionale. In particolare, i due nuovi assessori – se verranno davvero nominati – dovrebbero rafforzare la presenza femminile, con la scelta di una donna con una lunga esperienza politica alle spalle nelle fila del PD e un attuale Consigliere comunale da individuare nel gruppo dei cosiddetti 5 consiglieri comunali “responsabili”, all’Opposizione ma che, da tempo, hanno già manifestato una sostanziale apertura al Sindaco D’Agate. Bisognerà attendere ancora qualche settimana, del resto lo scoglio delle variazioni di Bilancio, da approvare in Consiglio, è ormai prossimo.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here