SS 284: il tratto di Adrano non sarà raddoppiato. Duro intervento dell’associazione “Symmachia”

0
1343
“E’ vergognosa e ingiustificabile l’esclusione del tratto del territorio di Adrano dal progetto di ampliamento a quattro corsie della statale 284: non ci stiamo e siamo pronti a mobilitare i cittadini perché la sicurezza viene prima di tutto”. E’ durissima la presa di posizione dell’Associazione culturale Symmachia in merito all’annunciata idea dell’Anas di intervenire per la messa in sicurezza della superstrada, con il raddoppio delle corsie nel tratto Paternò-Biancavilla. “Non ne facciamo una ragione campanilistica – spiega il presidente di Symmachia Calogero Rapisarda – riteniamo che si ponga pure un problema di uniformità della strada e, quindi, di sicurezza per tanti automobilisti: non vogliamo l’effetto ad “imputo” come accade nello svincolo di Paternò, spesso teatro di tanti incidenti, anche molto gravi: quanti incidenti bisogna contare ancora? Quanti morti?”. L’Associazione Symmachia già nel 2015 aveva sollevato il problema della statale 284, con un video-denuncia e un’intensa campagna di sensibilizzazione, occupando gli svincoli di Adrano e Biancavilla e avviando una petizione popolare con migliaia di firme raccolte. “Il progetto di semplice ammodernamento da Adrano a Bronte è per noi “ordinaria manutenzione” viste le condizioni pietose in cui versa la strada, per questo – sottolinea il presidente Rapisarda – scriveremo subito all’Anas, alla Regione e al Governo nazionale per impedire l’ennesima mortificazione del nostro territorio. Quello che viene fuori dall’incontro di Biancavilla assomiglia molto a uno dei tanti annunci fatti in questi anni: tante parole e pochi fatti concreti, non c’è ancora uno studio di fattibilità dell’opera, men che meno un progetto definitivo. Per questo, apprezzando l’impegno di chi ha cercato di recuperare i fondi, auspichiamo che si possa riconsiderare l’esclusione del territorio di Adrano: avremmo confidato in un maggiore intervento e una significativa attenzione da parte del sindaco di Adrano che ieri era presente all’incontro. In ogni caso, in assenza di notizie certe, annunciamo che siamo già pronti ad una grande mobilitazione di piazza, già per le prossime settimane”.
(COMUNICATO STAMPA)
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here