Grammichele: la Guardia di Finanza seqeustra 47 chili di marijuana, un arresto

0
587

La Guardia di Finanza ha individuato nel territorio del comune di Grammichele un deposito occulto di sostanze stupefacenti, all’interno del quale erano custoditi ben 47 chilogrammi di marijuana. L’operazione è stata eseguita dai finanzieri del G.I.C.O. del Nucleo di Polizia Economico – Finanziaria di Catania che, hanno proceduto al controllo di un’autovettura condotta da un uomo diretta ad un casolare ubicato nell’agro di Grammichele. Il fermato, sin dalle prime domande di rito poste dai militari, palesava chiari segni di nervosismo e rispondeva alle richieste con argomentazioni evasive e poco credibili. Tale comportamento ha indotto i finanzieri ad approfondire le motivazioni che avevano portato l’uomo il quel luogo di campagna. Gli immediati accertamenti eseguiti hanno consentito di acclarare che era il proprietario di un appezzamento di terreno situato nelle vicinanze del luogo del controllo nonché di un casolare presente. Le successive attività investigative eseguite hanno consentito di rinvenire nei pressi dell’immobile rurale una botola in plastica, nascosta dalla vegetazione, che consentiva l’accesso ad una cisterna interrata all’interno della quale vi erano occultati 11 involucri di cellophane, contenenti stupefacente del tipo marijuana per un peso complessivo di 47 chilogrammi. Oltre allo stupefacente, all’interno dello stabile, è stato rinvenuto svariato materiale da imballaggio analogo (per fattura e marca) a quello con cui era stata assicurata la marijuana rinvenuta, utile al confezionamento di ulteriori involucri della medesima sostanza. L’uomo è stato dunque tratto in arresto per il reato di illecita detenzione di stupefacenti e rinchiuso nel carcere di Caltagirone. La sostanza stupefacente sequestrata, destinata presumibilmente al mercato etneo, avrebbe fruttato, nella vendita al dettaglio, circa 450.000 euro.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here